S/H

Indispensabili

Posted in LIKES by sarah on marzo 30, 2013

Circa un anno e mezzo fa la responsabile di un blog mi ha chiesto di elencare i cinque libri per l’infanzia a mio parere  indispensabili nelle libreria di un creativo, seguiti da una breve motivazione. La mini-intervista però non è mai andata online, e la rubrica che si occupava della cosa ha terminato di esistere al quinto contributo.

Ciò nonostante mi fa piacere pubblicare le mie risposte. Probabilmente se la domanda mi venisse rivolta adesso uno dei titoli sarebbe diverso, ma diciamo che sono ancora convinta dell’importanza dei libri che ho elencato. Soprattutto di “Il giorno che scambiai…”, ci tengo a sottolinearlo, perchè è uno dei testi che più mi ha colpito in tutta la mia vita, per questioni di empatia e di coincidenze inaspettate (qui approfondimento sulle coincidenze inaspettate scritto da un’ingenua me innamorata molto più di Dave McKean che non di Gaimain, assurdo eh?).

Eccoli dunque:
Il Giorno che scambia mio padre con due pesci rossi – Neil Gaiman e Dave McKean – Mondadori
Gaiman penso sia il mio autore per ragazzi preferito, ha la capacità di cogliere e restituire sentimenti, pensieri e stati d’animo dell’infanzia con grande precisione. La prima volta che ho letto questo libro sono rimasta stupita nel ricordare nitidamente un pensiero che avevo avuto anch’io tale e quale da bambina e di cui mi ero dimenticata. Le illustrazioni poi sono di Dave McKean, illustratore incredibilmente vesatile, capace di mantenere il suo stile riconoscibilissimo anche lavorando a progetti molto diversi fra loro.

New York en Pyjamarama di Michael Leblond e Frederique Bertrand – Ruergue
uscito da poco in Francia, è un libro interattivo che utilizza la tecnica d’animazione dell’ombre-cinéma, in questo modo è il lettore stesso a dare movimento alla scena, a fare la magia, e al contempo a vivere lo stupore di fronte alla pagina che si anima. La cosa che mi piace poi è che a differenza di altri libri che sfruttano questa tecnica, NY en pyjamarama ha anche una trama e un personaggio che ci accompagna nelle diverse situazioni, anche lui un po’ spaesato e stupito.

Da lontano era un’isola – Bruno Munari – Corraini
Penso che sia il libro di Munari che preferisco, innanzitutto per l’idea di base, ovvero l’importanza del saper guardare oltre ciò che già conosciamo e lasciar correre l’immaginazione – e poi perché – come sempre nei libri di Munari – ogni pagina è una scoperta, propone un nuovo punto di vista sulle cose. E’ un libro importante per chi lavora con la creatività.

La serie This is… di Miroslav Sasek – Universe (Rizzoli)
classici da collezionare, Sasek guarda le città del mondo in maniera naif, lascia da parte le sue conoscenze da adulto e osserva piccole e grandi cose con lo stupore di un bambino e l’arguzia di un grande autore. Sono libri che sfogli sorridendo, compiacendoti dell’ironia delle descrizioni e della bellezza dei disegni.

Various Illuminations(of a Crazy World) di Maira Kalman – Prestel
o qualsiasi altro suo libro. Maira Kalman c’è sempre nella mia lista di autori preferiti, che si parli di infanzia o di età adulta. Il suo sguardo sulle cose è brillante, vivace, vispo, e il suo lavoro è di un’eleganza ed ironia inarrivabili.

Solo Exhibition at Zuni (FE)

Posted in Uncategorized by sarah on gennaio 25, 2013

Prima o poi riprenderò le redini di questo blog, non oggi però, oggi vi faccio solo sapere che fra poco parto per Ferrara per allestire la mia mostra da Zuni, che inaugura stasera (temo che non riuscirò a restare a lungo, ma se siete da quelle parti nel pomeriggio potete venire a bussare e a vedermi appendere cose con Giulia!)

Per l’occasione Zuni ha anche prodotto una mia nuova serigrafia, qui sotto una piccola previw. Sarà un’edizione limitatissima, se ne volete una scrivetemi a sarah.mazzetti@gmail.com

Immagine

Se poi volete vedere alcuni degli ultimi lavori fatti, il mio sito non è ancora completamente aggiornato ma di certo è meglio del blog : )

Alice Nella Città – Festival del Cinema – Roma

Posted in WORKS by sarah on novembre 18, 2012

Nei giorni passati sono stata a Roma con Teiera a occuparmi della pagina di fumetto e della messa in stampa di Cinemonitor, il quotidiano della sezione Alice nella Città del Festival Internazionale del Cinema di Roma. Il tutto è stato stampato con una Risograph in due colori: rosa fluo e blu o nero. E’ stata un’esperienza molto bella, soprattutto perchè ormai è un paio di anni che rompo le balle al mondo con la Riso, e finalmente ho avuto l’occasione di usarne una. Già che c’eravamo abbiamo stampato un nuovo progettino con Teiera, sotto potete vedere una previw e delle immagini di Cinemonitor (progetto grafico di Pietro Corraini).

A proposito, io son sempre un sacco felice di andare a Roma, la città è stupenda e in più posso passare un po’ di tempo con Giada, che è una delle persone che mi mancano di più da un paio d’anni a questa parte.

E insomma, mille grazie a tutte le persone con cui ho lavorato in questi giorni e che ci hanno permesso di fare una cosa così bella.

___________________

In the last days I was in Rome with Teiera taking care pf the comic page and printing process of Cinemonitor, the daily journal of Alice nella Città, a specific section of Festival Internazionale del Cinema di Roma. The journal was printed with a Risograph in 2 colors, neon pink+blue or black. Since a Riso was available, we took the chance to do also a new project with Teiera, you can see a little previw of my poster/booklet and some pictures of Cinemonitor below. (Graphic project by Pietro Corraini).

By the way, I’m always very happy to be in Rome, the city is heartbreaking beautiful and I have the chance to spend some time with Giada, who is one of the people I miss the most in my daily life.
So a huge thank you to evryone I worked with in these days!

 

Lucca Comics

Posted in WORKS by sarah on ottobre 30, 2012

Dopodomani con Teiera si va verso Lucca, come l’anno scorso e l’anno precedente saremo nella Self Area. Abbiamo lavorato un sacco negli ultimi mesi, e a Lucca Comics potrete sfogliare i primi due numeri della nostra nuova collana, Infusi.

Qui sotto la prima e la quarta di copertina di Infusi n.1, ovvero Afa, con tanto di segni di taglio. Dentro naturalmente ci sono delle storie bellissime disegnate benissimo : )

In a couple of days Teiera will be leaving for Lucca Comics. We have worked a lot in the past months, and in Lucca you will see the first two issues of our new book-serie, Infusi. Above a previw of the cover of Infusi n.1, which is called Afa (Swelter). Inside it’s full of beautiful and awsomly drawn stories : )

Giffed.

Posted in Uncategorized by sarah on ottobre 10, 2012

I’m so late with every possible important update that I can only keep on procrastinating : )

Here is a gif I did on a drawing by Samuel Vanderveken, you can see the original below.

 

Lana Dancing in Hall 18

Posted in WORKS by sarah on settembre 14, 2012

slightly inspired by Lana

BOOOOOOOM!

Posted in WORKS by sarah on settembre 12, 2012

Yeasterday I was on booooooom.com!

So a huge “thank you” to Jeff Hamada, who does a great job with the blog every day.

Frizzi Header

Posted in Uncategorized by sarah on settembre 11, 2012

EI!

pure io ho fatto l’header per Frizzifrizzi eh!

Spinnerei Gifs – Unproper Use of a Table Tennis Table

Posted in Uncategorized by sarah on settembre 6, 2012

New gif in hidden spot

Bongout, Berlin

Posted in WORKS by sarah on settembre 5, 2012

At Bongout, Berlin. And if you don’t, please get to know the work of this couple.

Fuochi Fatui Festival (Feltre)

Posted in WORKS by sarah on agosto 30, 2012

Con Giulia sono in partenza per Berlino per Die Lange Nacht der Illustration e ho appena finito l’animazioncina per Fuochi Fatui Festival, che si terrà a Feltro il 7 e l’8 settembre. I video degli autori verranno proiettati sugli edifici della città, e oltre a queste proiezioni nel programma del festival c’è tanto altro, credo sarà molto bello, quindi voi che non siete deportati in una fabbrica di cotone dell’est germania andate : )

Il mio si chiama Hi-Nite-Bye.
(Oh, ma qui i mercatini dell’usato sono pieni di libri per bambini di 50 anni fa che ti insegnano a fare i giocattoli con gli oggetti di scarto che trovi per casa, tipo “costruisciti la tua bambolina con una mela, due bottoni e un pezzo di roccia, bambina!” Tantissima roba così, c’è uno strato di memoria di povertà concreto come il cemento, non mi aspettavo si sentisse ancora così tanto il fatto di stare ad est.)

Spinnerei Gif ON-N-ON. N-ON

Posted in WORKS by sarah on agosto 24, 2012