S/H

GiraCheTiRigiraCheTiRitorna.

Posted in Senza categoria by sarah on luglio 25, 2008

[Riamo l’Inghilterra]

Questa primavera il Guardian è uscito con una campagna pubblictaria molto bella. Ma tranquilli, non sono qui a menarvela con l’enesima bella produzione pubblicitaria inglese [è invece probabile che questo accada a settembre, le nuove campagne finalmente…ah…adoro la pubblicità fatta bene…].

Volevo farvi notare la chiara fonte d’ispirazione di quella campagna, ovvero i poster creati da Giovanni Pintori per Olivetti fra gli anni ’50 e ’60. Guardate:

[Vi risparmio la riflessione un po’ banalotta e molto nostalgica su come, qui in Italia, si è persa quella freschezza e quella capacità di comunicare con creatività, e su come certe cose le infiliamo nei musei per stare a venerarle come antichi miti, lontani anni luce da ciò che oggi può essere rifilato alle masse…

…e poi ci ritroviamo a fare i conti con la grafica da bro pappone di Mtv, e quella gira, pare che sia il gusto contemporaneo definitivo, la gioventù congelata e resa vettoriale…così succede che quei maledetti incapaci dell’agenzia che ha realizzato lo spot Grandi Scuole pensano: “oh, guarda, sono quelle le cose che piacciono ai gggiovani, allora facciamo qualcosa di simile…si dai…mettiamoci anche due peronaggini e facciamo un’animazione arraffazzonata, si dai!”, e allora quel gusto grafico lì, che già fa schifo di suo, viene preso come fonte d’ispirazione, reso ancora più infimo, a livelli di bruttezza che dovrebbero essere perseguibili, e rimesso in circolo. Che disperati.

Ah, Grandi Scuole, comunque il vostro target non sono i ragazzi, i giovani fancazzisti ai quali puntate non ci vogliono venire nella vostra scuola per cerebrolesi, la loro massima ambizione è passare la giornata su YouTube a cercarsi gli sketch dei comici di Colorado mandando messaggini tristemente ammiccanti a una nana con le tette grosse. Il vostro target, Grandi Scuole, sono I GENITORI, sono loro che costringeranno la loro non molto brillante prole a frequentare i vostri mega-yeah corsi a suon di paghette negate, sono loro che vi sborseranno manate di euri per salvare dei coglioncelli cretini dalla deriva, SONO LORO CHE SI FERMANO A GUARDARE QUELLO SPOT ORRENDO! I GENITORI, NON I LORO FIGLI GNUCCHI! CRETINI DI PUBBLICITARI CHE NON SIETE ALTRO!

Per essere una parentesi l’ho tirata un po’ per le lunghe…]

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. bebo said, on luglio 25, 2008 at 7:16 pm

    Ho sempre trovato meravigliose le pubblicità del Martini e del Campari d’annata. Sul Tubo ne trovi a bizzeffe, sono allucinanti per modernità e comunicatività (trasmettendo peraltro quel senso di “yeah, tutti in gruppo che si fa balotta diopòrc!” che myspace, facebook, bebo (non io ma il socialnet) e compagnia vogliono propinarci con grafiche degne di uno sviluppatore windows nel ’93).


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: