S/H

Into the Wild.

Posted in Senza categoria by sarah on giugno 28, 2008

Ho appena visto “Into the Wild”. Un .avi di qualità infima, mica solo sgranato, no, c’erano anche le scritte tutte sbilenche, i titoli di coda di sghimbescio, e le sagomine della gente al cinema che si alzava a fine visione. Infima proprio. Ciò nonostante l’ho trovato splendido. Non mi è ancora chiaro se è uno di quei film che per essere fruiti intensamente richiedono una certa condivisione, una certa disponibilità a provare empatia…nel senso, se lo vede Borghezio “Into the Wild” cosa ci trova? Come ne esce Borghezio da un film così? Mha, non so, io comunque [che, memore della sciapa esperienza “I Diari della Motocicletta”, son partita piena di pregiudizi e con assai poca disponibilità allo slancio] ci sono arrivata in fondo con grande tenerezza ed emozione [smorzate poi dalle teste degli spettatori di cui sopra].

Tagged with: , ,

13 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. enrico said, on luglio 1, 2008 at 1:00 pm

    io l’ho visto al cinema. intensissime emozioni, al pari di non è un paese per vecchi.

    Tristerrima la storia con il vecchietto.. lacriiimmee.

    Ottima la colonna sonora con wedder cantore/narratore

    Mi sento di citare la frase del turista americano in mezzo tipo al grand Canyon.

    “Ogni uomo nasconde un amante messicana”

    bello bello.

  2. bebo said, on luglio 1, 2008 at 1:53 pm

    Ah c’è eddie vedder che fa la colonna sonora.
    Potrei già cassarlo per questo motivo.
    Ma non lo farò perchè sean penn mi fa bagnare.

  3. enrico said, on luglio 1, 2008 at 8:00 pm

    ma secondo me sbaglieresti. Per quanto rimanga un frignone lamentoso, le storie narrate nelle canzoni sono parte integrante della storia del film. E a parte che gli son riuscite belline questa volta, sanno un sacco d’america, e ci stanno proprio bene.

  4. sarah said, on luglio 1, 2008 at 10:19 pm

    Ma che se ne vada a fare in culo non è un paese per vecchi! questa è la mia storia per non è un paese per vecchi: .avi in inglese, mi becco due ore abbondanti di distese soleggiate, volti texani ratrappiti dal troppo vivere, vecchiazzi saggi dalla tempra dura, camiciole a quadri, cappelli, inseguimenti che-per-un-pelo-guarda, aria compressa, proprio che a ogni scena gli dicevo dai-dai che da qualche parte dovremo pur arrivare con sta storia, e poi no. l’ .avi finisce a tipo un quarto d’ora dalla fine reale del film. E allora sai che ti dico, ciao, ti dico. [e poi che film spudoratamente testosteronico, era un pezzo che non vedevo un film con un così forte sentore di maschio peloso…]. E comunque sopravvalutato, a parte gli scherzi, proprio sopravvalutato di un bel po’. Fra l’altro, enrico, io se mi dici che è un bel film lo posso anche capire, ma emozionante, dove?
    Se Bebo si guarda Into the Wild [cosa che comunque non farà] succede questo: Bebo vede il film, passano i minuti e comincia a piacergli, passano i quarti d’ora e gli piace anche di più, finisce il film e bebo c’è rimasto bene, piacevolmente colpito, un bel film; poi il tempo passa, bebo ripensa al film a freddo, e non sa, poi bebo si rende conto di una cosa: che il film è una cagata giovalinistica e lui si divertirà un sacco a prenderlo per il culo. Quindi questa sarà la sua ultima opinione su Into the Wild. [I know my chickens]. Ma forse, alla luce di questo commento, potrebbe anche guardarselo e trvarlo bellissimo e magistrale [o forse questo lo farei io…].

  5. enrico said, on luglio 2, 2008 at 12:55 pm

    non è un paese per vecchi è bello e non ha vinto oscar a caso. L’interpretazione dell’uomo che fa il killer è emozionante. L’assenza di colonna sonora, scelta azzeccata. La semplicità della trama e il finale già spiegato dal titolo. l’ho visto al cinema ed è stato da applausi.
    Sfava anche la storia di bollare film belli sotto l’espressione cagata giovanilistica.. ma baaasta! Perché poi altri si riassumono come cagata d’amore, o cagata intellettualoide, o commedia di cagate
    tutto una cagata insomma.
    NO
    basta.

  6. bebo said, on luglio 2, 2008 at 1:01 pm

    Ehi, la maturazione dei miei giudizi è in effetti così prevedibile!
    Dai che prima o poi me lo guardo, ho guardato donnie darko dopo 2 o 3 anni che era passato l’hype, questo che non ha hype proprio per nulla magari lo vedo durante le vacanze estive. Comunque è un sacco bello fare le prese alle cagate giovanilistiche. E ammetti che ti fa piuttosto ridere quando le faccio!
    Non è un paese per vecchi non l’ho guardato però volevo prendermi La strada di McCarthy Cormac, che è poi l’autore del libro a cui il film col titolo più brutto del 2008 è ispirato.

  7. bebo said, on luglio 2, 2008 at 4:31 pm

    > tutto una cagata insomma.
    > NO
    > basta.

    Ma è tutto una merda!
    In verità mi piacciono un sacco di cose, molte anche discutibili. Tipo il Divo non capisco perchè i due di Condor l’abbiano stronchettato, avercene di bei film italiani così. Ultimamente ho difficoltà in generale col cinema e con gli album, preferisco le cose corte. O meglio, le cose lunghe mi lasciano spesso il sapore di “ho detto troppo”.
    E poi quando ci faccio le prese sopra è proprio perchè mi è piaciuto. Su 300, insospettabilmente, ne faccio ancora parecchie!

    I RICCHIONI!!!

  8. sarah said, on luglio 2, 2008 at 6:01 pm

    Ma guarda che le premiazioni del 2008 non è che siano state eccelse, anche Espiazione per dire, non è decisamente un film memorabile, anzi è sciapetto proprio [sebbene la storia originale sia piuttosto forte]. Ripeto, non è un paese per vecchi sarà un bel film [anche se a me, soggettivamente, alla fine non è che sia piaciuto moltissimo, ma per questioni di gusto personale], ma non credo sia nulla di superbo.
    Ai due di Condor non è piaciuto il Divo perchè sono arrivati spiaciuti in sala. Secondo me è per quello, perchè altrimenti proprio non capisco.
    Ma sì, Enrico, alla fine qui si spala merda un po’ su tutto, anche quando non è vero, poi le cose si apprezzano lo stesso, però così ci divertiamo di più.

  9. enrico said, on luglio 3, 2008 at 5:08 pm

    ma cloverfield piuttosto l’avete visto? no perché a me i catastrofici filo americani mi fanno sbavare e pare che quello sia un capolavoro di genere, almeno secondo spietati.it
    l’ho provato a scaricare 3 o quattro volte ma erano sempre porno amarcord francesi a trombare al’aria aperta sotto agli alberi con pelli bianchicce/rossiccie e cespuglietti irti.
    Sto diverntando appassionato del genere.
    I porno francesi sono tutta un’altra cosa..

  10. sarah said, on luglio 3, 2008 at 9:22 pm

    No, ma io le catastrofini non ce la faccio, mi annoio un casino…io però i porno non li becco mica mai…tu innanzitutto devi scaricare il file con più fonti, e poi nel dubbio scarica il più pesante [cioè mica dureranno 2 ore i porno, e mica saranno di qualità eccelsa…o sì? magari quelli francesi ma con quell’atmosfera un po’ lady chatterly si…]

  11. bebo said, on luglio 4, 2008 at 12:45 am

    Ma che francesi, gli americani hanno iniziato con i porno in HD. Mitici, il porno su widescreen!

  12. enrico said, on luglio 4, 2008 at 8:02 pm

    Dai non sono troppo niubbo nel mulo insomma, il fatto è che si: alcuni porno sono di alta qualità e molto pesanti. Quelli francesi non troppo perché sono tipo girati negli anni 70 e poi riportati da cassetta quindi la qualità video è molto bassa..
    Ah i porno su widescreen!! Hai ragione.. l’amarcord francese ha il suo fascino. Ma i bangbros in HD SI che si distinguono!

  13. enrico said, on luglio 4, 2008 at 8:03 pm

    Ripensandoci un “mais oui” rimane sempre più fine di un qualsiasi “ah yeah, my god” ecc. ecc.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: