S/H

Pubbli-Pubbli-Pubblicità! [chi è di Bologna e ascolta Radio Fujiko può anche canticchiarsi il Jingle, gli altri invece no.]

Posted in Senza categoria by sarah on giugno 5, 2007

Premessa: non è che sono stata “tanto” tempo senza postare perchè non ho più niente da dire, è che la connessione del mio pc ha qualche problema – non funziona – ogni tanto funziona solo un po’ – quando funziona solo un pò ci mette una vita – insomma non è utilizzabile. In questo momento scrivo da un computer del Dipartimento di Scienze della Comunicazione, e non è la stessa cosa…ma pazienza fra qualche giorno avrò anche il tempo di capire che problema ha il mio pc – in questo momento sono un po’ in affanno, e sono completamente concentrata su altre cose – quindi uno alla volta per favore.

– Detto ciò, torniamo all’argomento del post –

Il 2 aprile è uscita la campagna pubblicitaria della nuova Audi S3, il chè mi ha reso possibile stilare la classifica dei mie 3 spot pubblicitaria preferiti.

Premesse [ancora?! si, ancora.]:

° Non cito in ordine di preferenza.

° Riesco a linkare solo lo spot dell’Audi e del Soni Ericcson, il Pirelli non l’ho trovato, probabilmente setacciando meticolosamente la rete lo troverei anche, però proprio non ne ho il tempo. Mi dispiace parecchio perchè forse non lo ricordate, e se ci penso su mi rendo conto che non ha senso citare uno spot senza il relativo link, quindi smetto di pensarci.

L’Audi S3 – ecco io la vedo e penso: geniale. Dall’idea di base alla realizzazione, quelli che l’hanno pensata e sviluppata [DDB Barcelona] sono dei geni. In sostanza il punto di partenza è associare le cresciute prestazioni dell’auto ad una melodia in crescendo, il claim infatti è “Nuova Audi S3. 265 CV. In crescendo.”. Come melodia è stata scelta la “Marcia Turca” di Mozart, che è decisamente adatta allo scopo. Ora, già così è tutto molto bello, nel senso che potevano fare il classico spot dell’auto che circola fra paesaggi stupendi con la sinfonia in sottofondo, e magari sottolineare il “crescendo” con la velocità o con il guidatore che si appassiona sempre di più alla guida, o cose così insomma…e già veniva uno spot onesto, piacevole e coerente…ma l’ho detto no? Quelli della DDB Barcelona sono dei geni, e lo spot è una goduria. Innanzitutto niente paesaggi-presunti-poetici o giù di lì, bensì le strade di una città estiva, senza tanti fronzoli – Città del Capo – e quest’auto strafica [che in quel contesto risalta ancora di più] che suona la Marcia Turca colpendo, con delle bacchettine fissate ai paraurti, le bottiglie piene d’acqua ai bordi della strada. L’auto suona Mozart con le bottiglie di vetro! Delicatezza – Precisione – Controllo – Plin Plin – Cresciute prestazioni. E tutti la guardano. Eh, grazie, è una figata. C’è anche l’uccellino posato su una delle bottiglie che svolazza via! Insomma, in questo caso mi ha colpito la genialità di fondo dell’idea e dello sviluppo.

Pirelli Re Franchising – questo spot è stato utilizzato sia in tv che al cinema, parlo di quello con la lumachina, anzi la chiocciolina, che va in giro per la città – e tu ti chiedi – ma lumachina, dov’è che vai così piccola – fragile e lenta? – e alla fine scopri che la lumachina sta andando da Pirelli Re Franchising, che è un gruppo che si occupa di servizi immobiliari, per cercare una nuova casa, e l’omarino della Pirelli apre una scatola e fa vedere alla lumachina dei gusci – perchè le lumachine vivono nel loro guscio! Il tutto accompagnato da “Everybody’s Talkin'” di Harry Nilsson. Chi mi conosce lo sa, io non potrei non amarlo uno spot così. Innanzitutto mi piacciono le lumache, mi piaccioni tanto che mia cugina per il compleanno mi ha regalato un ciondolo d’argento a forma di lumaca, mi piacciono perchè mi fanno tenerezza, non so, le trovo veramente carine…come spiegarmi…così:

lumaca-innamorata.jpg

 

Quello è anche il mio desktop, per dire. Mi picciono insomma. Quindi lo spot della Pirelli mi prende sentimentalmente, perchè io la vorrei aiutare la lumachina, sembra così sperduta, indifesa, e poi è così fragile…io la vorrei proprio aiutare, perchè è difficile per una piccola lumachina girare per la metropoli, prendere il pullman, stare a quei ritmi…fortuna che c’è il signore della Pirelli Re Franchising…che brava persona quel signore lì, e poi guarda che guscietti carini che ha per la lumachina! E il claim è “Se vuoi sentirti a casa”, e l’effetto che fa è quello, di un’accoglienza veramenete…accogliente! Anche in questo caso l’idea è decisamente originale, anche lì uno poteva buttarla sul – guarda sto panorama qui, non vorresti troppo avere una casa che da su sto panorama qui? – e infatti nel sito lo fanno anche, giustamente…ma nello spot [art director: Giovanni Porro…non è che conosca, riferisco per correttezza e basta.] invece si sono inventati un messaggio tutto diverso, hanno interpretato attraverso la figura della lumaca, il sentimento di smarrimento che spesso provano le persone quando hanno a che fare col mercato immobiliare, e hanno creato un collegamento fra l’accoglienza dell’ambiente casalingo e l’accolgienza delle agenzie Pirelli. Il risultato è adorabile. Ma avete visto come luccica il guscio della lumachina?!

Sony Ericcson K700i – Questo spot [sviluppato da BBH] è di un paio di anni fa mi sembra, e credo sia uscito solo nelle sale cinematografiche, però forse no, io comunque l’ho visto solo al cinema. Lo schermo è diviso in due. Siamo in una metropoli. Da una parte dello schermo c’è una donna che va in giro per la città usando il telefono cellulare. Dall’altra parte dello schermo c’è un uomo che va in giro per la città usando la videocamera. Ma ad accompagnare questi due esseri umani contemporanei cosa c’è? C’è la base di “Hands around my Throat” dei Death in Vegas! Che dire che è perfetta è poco. Comunque, alla fine dello spot, i due si incontrano, e uniscono il telefono e la videocamera in un unico oggetto, che è il K700i, e lo schermo torna unico. Il claim è “Phone meets Camera”: il telefono unisce due modi differenti di interagire col mondo, bello eh?. Lo spot è decisamente affascinante. Affascinante perchè ti ammalia, perchè ti cattura esteticamente e tecnicamente, perchè si vede che è stata curata nel dettaglio l’armonia fra le scene dei due schermi, l’accompagnamento musicale, lo capisci proprio che c’è della perfezione in quello spot – sai quando vedi una cosa, che può essere qualsiasi cosa, e così, a pelle, ancora prima di pensarci su, capisci che c’è della perfezione, che è come un cerchio, tutto in perfetta sincronia – tutto armonico… – Poi per me che adoro i Death in Vegas, e in particolare Scorpio Rising, che è il disco che contiene anche “Hands around my Throat”, tutto diventa ancora più coinvolgente…è un po’ come dire – quel prodotto è oggettivamente perfetto – e ne fai una valutazione distaccta, perchè al dilà del tuo gusto ne capisci il valore, poi però aggiungi – quel prodotto mi piace da impazzire, è perfetto per me – e il ci metti il tuo modo di vedere le cose…ecco è un po’ così che lo intendo quello spot. Perchè che l’idea di base è bella e originale non c’è bisogno di spiegarlo vero?

 

12 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. bebo said, on giugno 5, 2007 at 2:45 pm

    E questo? http://youtube.com/watch?v=2Bb8P7dfjVw

  2. sarah said, on giugno 6, 2007 at 11:01 am

    uffa, sono al computer del laboratorio e non ho l’audio! Bellissimo comunque, stasera o giù di lì passo da te e me lo guardo bene…però 2 minuti e mezzo!

  3. Elisa said, on giugno 6, 2007 at 2:31 pm

    non c’entra assolutamente un ficus con la pubblicità..ma guardati sto video….è a dir poco adorabile…http://www.youtube.com/watch?v=HxNiOK_-hrs
    ma come si crea un link che permetta di andarci direttamente?…sn tr ignorante..cmq fai un bel copia e incolla…

  4. bebo said, on giugno 6, 2007 at 4:54 pm

    [sono sarah]
    eli, per creare un link al quale accedere direttamente basta staccare l’http dai puntini…amore cara, ti amo lo stesso…cmq bello I really really really [proprio coi pugni chiusi chiusi e i denti stretti stretti!] wanna be famous! – ah, è uscito il secondo volume dei coniglietti suicidi! è blu! –

    ti ricordo che sono la sarah, sai magari ti distrai…

  5. Elisa said, on giugno 7, 2007 at 6:06 pm

    …sì sì è davvero carino quel video…stasera su sky mi guardo “Wallace e Gromit la maledizione del coniglio mannaro”, qualcuno l’ha già visto? Ne ho letto di ogni su sto film e la maggioranza dei commenti e delle recensioni sono favorevoli…
    uh uh uh tanti piccoli batuffoli di pelo, affetti da depressione cronica che tentano di suicidarsi nei modi più svariati (quale miglior lettura …….); è ovvio che te lo regaleremo al più presto..

  6. sarah-kikkla said, on giugno 8, 2007 at 7:22 am

    Si che l’ho visto! Effettivamente è da vedere, fa un sacco ridere, ma proprio nelle piccole cose, ecco anche W&G a me sanno di geniale, perchè non fanno battute, stanno lì e basta e fanno un gran ridere…!…eli facciamo così, io regalo una copia dei coniglietti suicidi a te e tu una a me, ci stai? che vabbè, sembriamo delle bimbe delle elementari, ma sempre meglio che sembrare delle studentesse dell’Alma Mater Studiorum! (ce l’ho particolarmente su con gli studenti in questo periodo, sai flussi di astio così per fare…). comunque a domani!

  7. bebo said, on giugno 8, 2007 at 9:14 am

    Bellissimi Uòllas e Gromit. Li amo! La maledizione del coniglio mannaro è proprio bello, forse più bello nell’estetica che in sé come film, che vabbè è una storiella perciò va bene. Poi fa ridere, dunque persegue con successo lo scopo.
    Della serie ti consiglio di scaricare, che sul mulo si trova agile, The Wrong Trousers, è un corto spettacolare con tanto di pinguino malefico e gromit in versione spy-agent.

  8. bebo said, on giugno 8, 2007 at 9:15 am

    Spy-agent non mi è venuto linkato bene, perciò:

  9. Elisa said, on giugno 8, 2007 at 11:43 am

    ma sì dai forse sembriamo delle bimbette..ma solo un pochino..quel pizzico in più che ci sta sempre in tutte le cose…sono d’accordo sul regalino reciproco…
    Di Wallace e Gromit non avevo mai visto nulla, ma alcune scene della maledizione sono esilaranti.Gromit fa da padrone sulla scena, il cane non parlante è un colpo di genio a mio parere; se parlasse, sto film entrerebbe nella schiera dei soliti film d’animazionè in cui gli animali devono, per definizione, essere animati e parlante; ciò lo renderebbe ordinario e poco attraente.
    Provvederò a scaricare il corto perchè mi sono intrippata cn quei due ora…ihih ihih ih ih spettacolo

  10. bebo said, on giugno 8, 2007 at 7:19 pm

    Kikka ma dopo lo IED, perchè non unisci le capacità comunicative e quelle artistiche e non te ne vai fuori dai coglioni, più esattamente qui: http://www.fallon.co.uk/

  11. LeOgAhEr said, on giugno 23, 2007 at 10:08 am

    I Love you girls

    Bay

  12. […] Me&You in “Me and You…” – che è anche un po’ il principio della lumaca innamorata se […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: