S/H

The Slimmiest of the Thinny Skinny Boys

Posted in Senza categoria by sarah on marzo 20, 2007
    Il palco era rosso di luce, tutto attraversato da cavi a formare strade sovrapposte fra palazzi pieni di spie, tasti, rotelle, maneggiate da operai ingobbiti come vecchie tessitrici indiane con dita gialle di gallina. Mentre i lavoratori seguivano in disparte il ritmo serrato dei loro suoni, il Grande Capo controllava i movimenti ondeggianti delle comparse scure dall’alto della sua figura da broccolo quattrocchi, ed era il solo a darmi del tu.
    Io guardavo. E ascoltavo, non si può dire che non stessi ascoltando, è solo che sentivo la musica lontana, come fosse rimasta su un piano secondo, chiusa nella stanza accanto, e rimbombava in sottofondo alla mia attenzione tutta concentrata su un particolare morboso. E’ stato più o meno così:
    All’inizio il Grande Capo cantava, e allora c’erano ancora le basi, i suoni, tutto lo spettacolo nel suo complesso, e io ero in basso, semplicemente in basso; ma poi qualcosa andava sfuocando e andando avanti c’era sempre di più la grande bocca mangiamicrofono del Grande Capo e il resto si spargeva intorno senza che io prestassi attenzione più a nulla. Tutto quel che sentivo era quella lingua importuna che prendeva parole e le attorcigliava a suo piacimento in ghirigori anglofoni, così quando si liberavano dalle sue molestie, quelle mi venivano incontro un poco sconvolte, con fonemi schizzoidi arrotati su se stessi e annodati l’un l’altro con una certa inquietudine.
    Da lì fu un passo, un attimo dopo esploravo senza via d’uscita le funzioni biologiche del Grande Capo, che  col suo corpo tutt’ossa e pelle sottile mi rendeva il gioco quanto mai facile. Di nuovo la lingua, vedevo tutti i suoi spasmi epilettici contro i denti e il palato, e poi la sua armonia coi muscoli nevrotici del viso teso nel tirare il suono fin quasi allo strappo. Vedevo fasci di nervi governare la materia porosa delle mandibole a scatti, e il liquido luccicante secreto dalle ghiandole salivari inumidire le fauci per poi scendere giù in gola, nelle cvità scure dei suoi organi macchinosi. Potevo distinguere ogni ingranaggio, ogni ossicino stridente, ogni vibrazione inquieta delle corde vocali stuzzicate dalla pressione dei polmoni gonfiati…Sentivo…tutto rimbombare nella laringe e, timida, in quattro tempi più lenti che mai, arrivai a sfiorare la superficie viscida delle cartillagini. L’onda sonora mi si espandeva intorno, risuonava fra rilievi, depressioni, modificazioni di forme e volume, poi si concedeva ai giochini scabrosi della lingua e dei denti, e malmenata a dovere se ne usciva in fiato musicale. Tutte le danze, le preparazioni, le composizioni cavillose le vedevo formarsi ed estinguersi perpetuamente, aria e liquidi venivano, vorticavano, e andavano, le tensioni si spingevano fino al culmine, si riposavano, e ancora riprendevano, tutto lavorava a ritmi serrati per il solo compiacimento del suono. Il corpo del Grande Capo funzionava anch’esso come gli impianti di cavi, rotelle e lucine governati dai tessitori retrostanti, solo era un poco più umido. Il corpo del Grande Capo si è spento a fine turno come il resto degli attrezzi e finalmente è tornato al suo ritmo regolare, lontano dai progetti industriali del Grande Capo.

M.A.M.ma mia.

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. -G.L.- said, on marzo 20, 2007 at 9:56 pm

    Halo Kikka!
    Finalmente anche tu nel fantastico mondo virtuale…

    …ENTERING… THE VIRTUAL LIFE!!!! (futuro titolo del mio futuro post!)

    GL

  2. plinXie said, on marzo 23, 2007 at 7:40 pm

    come sei onomatopeica.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: