S/H

E siamo tantissimi…

Posted in Senza categoria by sarah on marzo 18, 2007
    Effettivamente potrei anche evitare…si stava bene anche senza…non è che si sentisse la necessità di un altro blog…bè, però, insomma, ci si potrebbe ragionare un pochino sul motivo che spinge una come me (una che non ha mai avuto un rapporto troppo sereno con le cose di cui non conosce il funzionamento, una con poca pazienza, che si innervosisce quando non capisce le cose, e che perde totalmente il controllo del cervello quando si innervosice) a farsi il suo blog.
    Ci penso e la penso così: la realtà virtuale (definizione proprio adeguata) fa sempre più parte della vita reale delle persone. E su questo non si discute. I motivi per cui si naviga sono svariati, le cose che si possono fare sono sempre di più e aumentano ad una velocità impressionante. Il computer (quando è utilizzato dalle masse) si presenta come uno strumento attraverso il quale si può far fronte a una grande quantità di necessità – tipiche dei paesi sviluppati – e che si amalgama facilmente anche con le più semplici azioni della vita quotidiana (penso per esempio alla possibilità di controllare e spostare il proprio denaro attraverso Internet).
    Accanto alla possibilità d’azione in Internet, c’è poi la possibilità di comunicazione e relazione in Internet. Da questo punto di vista, mi pare che la rete crei una dimensione distante da quella della vita-vera, nel senso che è sì possibile congiungere e anche far coincidere la propria identità virtuale con quella reale, ma è una scelta, è anche possibile non farlo per niente. Questo perchè nel Web non si ha un’identità “pre-fatta” (come alla nascita), ma si ha la possibilità di essere ciò che si preferisce.
    In questo momento però il punto non è come ci si costruisce l’identità virtuale, la cosa importante è che sempre più persone percepiscono la rete come una nuova e rilevante sfera d’azione e comunicazione (me compresa), e desiderano quindi farne parte, altrimenti si sentono escluse, non rappresentate in una dimensione importante della loro vita e della società. La rete però ha regole diverse da quelle della società: nel quotidiano i tratti base dell’identità sono subito evidenti, le persone esprimono anche senza comunicare; in rete non è così, la possibilità di esprimere (comunicare non volontariamente) non c’è, quindi per esistere si è chiamati ad autorappresentarsi, a ricostruirsi l’identità tassello per tassello. Il blog è uno spazio che da la possibilità di fare questo. E quindi di farne parte.
    Insomma, qui tutti c’hanno sto blog, anche i più inutili fra gli inutili degli esseri umani, pure le teste più bacate dell’universo possono dire la loro al mondo intero e io dovrei starmene a scrivere su dei foglietti di carta che me li filo solo io?!
    …Forse sì, ma ormai…

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. bebo said, on marzo 19, 2007 at 1:28 pm

    Brava kikkaaaaaaaaa!
    Ancora! Ancora! Ancora!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: